La Moka che fa l’Espresso

La mia moka è speciale, riesce a farmi il caffè come quello del bar.

brikka bialetti

Tempo fa abbiamo comprato una Moka in alluminio “quasi” tradizionale. Avevamo varie caffettiere da 3 tazzine e da 1 tazzina, ma ci serviva la via di mezzo: una moka da 2. 

In casa siamo in due a bere il caffè e questa era la moka che ci mancava e che faceva al caso nostro.

Vediamo una Bialetti, molto simile al modello classico, ma con una valvola brevettata sulla colonnina di erogazione: ci incuriosisce  e decidiamo di acquistarla. 

Questa caffettiera si chiama Brikka.

La proviamo un po’ diffidenti, e ne rimaniamo molto colpiti, il caffè che fa è cremoso, intenso, denso, corto, sembra un espresso!

Anche mio padre, dopo aver assaggiato il caffè, ha voluto una Brikka in regalo!

Nella parte superiore della moka viene indicato il livello massimo di acqua (fredda) che va inserita (che va poi versata nella parte sottostante): l’acqua è di molto inferiore rispetto a quello della moka classica.

Tra l’altro è molto più rapida delle altre moke: in un attimo il caffè è pronto, grazie alla pressione doppia il caffè viene erogato in metà del tempo. 

Appena sentite il borbottio del caffè sul fuoco, spegnete il fornello, versate nella tazzina e assaporate!

La ridotta quantità di acqua inserita, insieme alla maggiore concentrazione di caffè, trasformano il classico caffè della Moka in un espresso a tutti gli effetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.

©2016 Clelia B.