Preparare la pasta fresca con il Bimby

Cimentarsi nella preparazione della pasta fresca in casa, è sempre una grande soddisfazione. Spesso però si ha il timore di non riuscire a portare a buon fine questo obiettivo.

Se in casa si ha il Bimby, questo potrà essere di grande aiuto per quanto riguarda la fase dell’impasto della pasta fresca.

Ingredienti

Questi ingredienti sono per 6-8 persone:

  • 4 uova
  • 400 g di farina 00
  • sale q.b. (facoltativo)

Preparazione dell’impasto

Basterà seguire delle semplici indicazioni sulla velocità del Bimby e il tempo da impostare e si otterrà, in pochissimi minuti, un impasto liscio ed omogeneo, pronto per essere steso con la macchina per pasta o direttamente con un mattarello.

In questo articolo verrà illustrato come preparare la pasta fresca con il Bimby:

  • Iniziare inserendo nel boccale del Bimby, la farina le uova (ed il sale)
  • Chiudere per bene con il tappo, azionare il Bimby a velocità cinque e fare lavorare gli ingredienti per due minuti.
  • Appena il Bimby emetterà il suono che ha finito di lavorare, togliere il tappo e con l’aiuto di una spatola, raccogliere l’impasto che è rimasto attaccato sui bordi del boccale.
  • Richiudere per bene con il tappo e azionarlo nuovamente a velocità sei, per un minuto.
  • Se l’impasto dovesse risultare molto appiccicoso, aggiungere un po’ di farina; se invece dovesse essere molto farinoso, basterà aggiungere qualche goccia d’acqua. Il fatto di risultare molto appiccicoso o farinoso, dipende sia dalla grandezza delle uova che dalla durezza della farina.

Realizzazione della pasta

  • Una volta che il Bimby avrà finito di impastare, mettere sul piano di lavoro una spolverata di farina e adagiare sopra l’impasto della pasta.
  • Compattarlo bene e formare un panetto che andrà avvolto in della pellicola e riposto a riposare nel frigo per almeno trenta minuti. Trascorso questo tempo, tirare fuori dal frigo l’impasto e dividerlo in tanti panetti più piccoli.
  • Schiacciare con le mani i panetti e cospargerli di farina. Stendere ogni singolo panetto con l’aiuto della macchina per pasta o direttamente con un mattarello. Nel caso si stenda la sfoglia con la macchina per pasta, impostarla prima a uno spessore maggiore e poi a mano a mano a uno spessore sempre inferiore.
  • Se si vuole preparare della pasta ripiena, tipo i ravioli, la sfoglia dovrà essere molto sottile; se invece si vogliono preparare delle tagliatelle o fettuccine, la sfoglia dovrà essere un po’ più spessa, circa mezzo millimetro di spessore. Per dare alla pasta il formato che si desidera, basta adoperare un mattarello tagliapasta o inserirla nell’apposita macchina per pasta che creerà il formato che si vuole.
  • La pasta fresca può essere conservata in frigo per due giorni, oppure congelata, prima ben distanziata sui vassoi e successivamentenei sacchetti gelo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo blog non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo le disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 2001.

©2016 Clelia B.